«« Indietro - «« Home
Links utili
Governo dello Stato
Municipio di Florianopolis
Guida Turistica
Turismo a Florianopolis
Tutto Florianopolis
Turismo del Sud
Piccola Italia in Santa Catarina





Il ponte Hercilio Luz




Praia da Armaçao

Florianópolis, conosciuta anche come Floripa, è la capitale dello Stato di Santa Catarina, confinante con lo Stato del Rio Grande del Sud. Piccolo paradiso di 436 km2, Stato con circa 370.000 abitanti è una regione tra le più interessanti turisticamente e tra quelle con la miglior qualità della vita del Brasile.
É su di un’isola incantata dell’Oceano Atlantico, dotata di ogni tipo di collegamento. L'aeroporto riceve voli nazionali ed internazionale e si accede alla città dall’importante autostrada BR-101. Città moderna e cosmopolita, dove gli stili di vita dei tranquilli paesini di pescatori convivono armoniosamente con l’agitata vita balneare.
Negli anni Florianópolis ha ricevuto l’influenza dei navigatori e dei visitatori di varie nazionalità fin dal secolo XVI, specialmente dai suoi colonizzatori che dalle Azzorre e dal Portogallo hanno popolato la regione 250 anni fa.
I primi abitanti furono gli indios Tupis-guaranis, che praticavano l’agricoltura, ma che nella pesca e nella raccolta dei molluschi avevano l’attività fondamentale per il loro sostentamento. La traccia della loro presenza è riportata nei siti archeologici che datano i reperti più antichi a 4.800 anni prima di Cristo.
Le principali attività economiche della regione, insieme al Commercio e all’Industria della Trasformazione sono quelle legate al turismo. Il folclore, la culinaria, le barche da pesca, l’architettura coloniale e la Storia arricchiscono l’interesse dei turisti.
Recentemente l’industria della confezione e dell’abbigliamento e l’informatica stanno avendo un grande sviluppo. Ma è principalmente per le sue bellezze naturali e l’esuberanza della natura che Florianópolis è uno dei posti più visitati del Brasile; per conoscerne i suoi parchi naturali, le sue dune, le lagune e le 100 spiagge paradisiache di sabbia bianca.


Florianopolis e il ponte Hercilio Luz


Vista dall'alto


Lungomare di Notte
Le spiagge rivolte a nord, con chiare acque calme, sono le più sofisticate e piacevoli, con eccellenti infrastrutture. Sono lì la spiaggia di Canasvieiras, luogo preferito dagli stranieri; Jurere, che grazie a ottime infrastrutture alberghiere e i numerosi ristoranti offre una vita notturna movimentata; Ponta das Canas e Brava, sono il mare dei surfisti; le altre spiagge affascinanti sono Ingleses, Lagoinha; Cachoeira do Bom Jesus; Daniela; Sambaqui, Cacupé e Santo Antônio de Lisboa.
Ad est si concentrano le maggiori attrazioni del litorale, come la Lagoa da Conceição, cantata in versi di prosa da vari poeti e famosa per i suoi pizzi e merletti, ricamati da donne pazienti. Per la pratica del surf non v'è spiaggia migliore di Praia da Joaquina, tempio del surf brasiliano e tappa obbligatoria dei campionati mondiali. La Praia Mole è un altro paradiso per i surfisti ed è frequentato dalla gioventù dell'isola; la Praia da Galeta, più piccola è usata dai nudisti per la sua maggior riservatezza.
Sulla costa di Sud vi sono le spiagge più rustiche, ove la fauna e la flora sono meglio conservate. Ne sono un esempio la spiaggia do Campeche, il Morro das Pedras, dal mare sempre agitato, con una scogliera che avanza nelle acque, la Armaçao, conosciuta per i suoi ristorantini tipici e dove i pescatori affittano barche per passeggiare fino all'Ilha do Campeche.
Nell'estremo sud v'è Pântano do Sul, che ospita una delle più autentiche comunità di pescatori dell'isola; la spiaggia da Solidão è la più rilassante, con le sue acque calme e trasparenti; la Caieira da Barra do Sul è una successione di piccole spiaggette dalle acque calme, limpide e calde.
Per chi ama l'avventura val ben la pena la camminata di 3 ore per raggiungere la Praia da Lagoinha do Leste, autentico santuario naturale, oppure fino alla spiaggia dei Naufragados, all'estremo sud dell'isola, che col suo mare dalle acque fredde offre fondali ideali per la pesca subacquea.
 

Praia do Seu Lino Cunha

Praia dos Ingleses
Il Centro

La Cattedrale

La spiaggia del Centro
Sulla terra ferma, al di la del ponte Hercílio Luz, vi è il centro di Florianópolis, i suoi quartieri, le municipalità di São José e Palhoça, e di Biguaçu e Governador Celso Ramos. Oltre ad essere sedi di industrie queste località possiedono posti incantevoli come la Ilha de Anhatomirim, con la sua imponente fortezza, e la Praia da Guarda do Embaú. Ancora oggi nei quartieri come Ribeirão da Ilha e Santo Antônio de Lisboa, così come in tutto il centro, i segni della colonizzazione sono evidenti e preservati. Nelle case sul lungo mare, nelle chiese, nei musei, nelle piccole stradine.
Il ponte Hercílio Luz, uno dei ponti pensili più grandi del mondo, costruito ad iniziare da 1922 e inaugurato nel 1926, è una visita obbligata, cosi come la vista dal Morro da Cruz, in centro, da dove si può ammirare gran parte dell' Ilha e do Continente e della Laguna. Un programma molto interessante è noleggiare una barca dal deposito del litorale Nord o in Canasvieiras e passare la giornata in mare, conoscendo le isole, le fortezze, osservando i delfini e deliziandosi nei ristoranti tipici.

Florianópolis ha chiese centenarie, come la Cattedrale Metropolitana che vanta, al suo interno, una scultura di Giuseppe e Maria in fuga per l'Egitto scolpita dall'artista tirolese Demetz, e la chiesa di Nostra Signora da Lagoa da Conceição, esempio di architettura portoghese, le cui campane sono state donate dall'Imperatore Dom Pedro II. Importante è visitare quella di San Francesco da Paola, costruita nel 1830.
Le antiche Fortezze raccontano la storia di Florianópolis: Santa Cruz, São José da Ponta Grossa, Santana, Fortaleza de Nossa Senhora da Conceição, Santo Antônio e Anhatomirim testimoniano dell'importanza che ebbe difendere questi bastioni e città da ogni nemico che arrivava dal mare.
Nei suoi musei Florianópolis riscatta e valorizza la storia locale e da il senso di ciò che gli abitanti hanno saputo costruire, giorno dopo giorno. Il museo Cruz e Souza, in centro città, quello maggiore.
Vi è il detto popolare che quelli che girano intorno alla grande pianta di fichi posta al centro della piazza Largo da Alfândega, incontreranno il loro grande amore.
E' imperdibile una passeggiata per i marciapiedi della Felipe Schmidt, bere un caffè al Senadinho, visitare la Casa Victor Meirelles ou o Centro Integrado de Cultura, che riunisce gli spazi teatrali, le mostre ed le proiezioni cinematografiche nel suo auditorio principale, capace di 1.000 posti.

Tra le attrattive v'è anche l'artigianato, con i ricami e merletti, l'intessitura delle reti da pesca, le sculture ben auguranti delle streghe. Nei quartieri più antichi si incontrano le più significative icone del folclore dei primi colonizzatori che arrivavano dalle Azzorre, balli di gruppo, gare di abilità e per sfatare credenze e superstizioni. Nell'immaginario isolano le streghe gli gnomi, le fate mischiano il soprannaturale alle cose della terra.

Florianópolis ha una rilevante infrastruttura turistica. Dagli Hotel cinque stelle ed Executive alle Pensioni in stile coloniale lungo il mare alle case da affittare per la stagione. Su ogni spiaggia, in centro o nei quartieri esterni si moltiplicano i ristoranti con cucina tipica e internazionale ed i locali alla moda. Vi sono cinema, teatri, centri culturali ed un'ottima rete commerciale e distributiva così come di servizi.
 
«« Indietro | «« Home | Archivio | Chi siamo
Ass. Culturale Italia-Porto Alegre |Reg.439/2008 Provincia di Lodi -n.37 Regione Lombardia| Tutti i diritti riservati